L.I.F.E. non significa solo “vita” in italiano, ma è l’acronimo di Labour Intensive Facility Event e con il suo tono emotional contiene una forte promessa: ripartire dal lavoro per progettare il futuro individuale ed economico del paese.

Non è una “fiera”, non è un “convegno” ma uno spazio aperto, polifunzionale e “in progress” dove il confronto e il dibattito, la presentazione dei prodotti e delle soluzioni per il Facility Management si realizzeranno in maniera innovativa, dinamica, veloce, moderna. Saranno i contenuti e i protagonisti che di volta in volta si sceglierà di mettere al centro di LiFE a determinare le forme dell’evento.

Per la prima volta, si inverte il percorso tra “contenuto” e “contenitore. Una manifestazione che superi la semplice dimensione fieristico-convegnistica e si proponga quale momento e luogo multifunzionale capace di far incontrare il vasto mondo degli operatori economici impegnati nel settore per aiutare la crescita del senso di appartenenza e favorire il coinvolgimento di opinion leader dei vari settori (politica, media, cultura, comunicazione, università ecc.) sui problemi del comparto.

WHO

Labour Intensive Facility Event, dove si riparte dal lavoro. Un nuovo “umanesimo” per il futuro del Paese.

WHAT

Oltre la fiera: uno spazio aperto, polifunzionale. “Work in progress” dinamico e interattivo per vivere e costruire il progresso del “facility”.